I Germogli, un concentrato di benessere

I germogli, un concentrato di benessere

I germogli, che crescono dai semi delle piante prima della loro maturazione, sono considerati super-food grazie alle loro alte concentrazioni di vitamine, minerali, amminoacidi e enzimi, rendendo le sostanze nutritive più facilmente assimilabili. Utili nei periodi di stress, stimolano le difese immunitarie, riducono il colesterolo e hanno benefici anti-età per la pelle. Esistono vari tipi di germogli, tra cui quelli di leguminose, ortaggi e cereali, che devono essere coltivati e conservati con attenzione. Non tutti i germogli sono commestibili e alcuni possono essere tossici. In cucina, offrono versatilità, arricchendo zuppe, insalate, frullati e altri piatti.

La primavera stimola il movimento del Dottor Colasanti

La primavera stimola il movimento

La primavera stimola il movimento I consigli del dottor Colasanti per un cuore più forte Con l’avvento della primavera, il richiamo dell’aria aperta diventa irresistibile. Le giornate si allungano e il clima piacevole invita a dedicarsi maggiormente all’esercizio fisico. Come esperto in benessere e attività sportive , questo è il momento ideale per mettere da parte la sedentarietà, calzare le scarpette e immergersi nella camminata o nella corsa. Un indicatore di efficienza fisica La capacità del nostro organismo di utilizzare l’ossigeno durante l’esercizio intenso è un eccellente indicatore del nostro stato di forma fisica. Questa misura, paragonabile alla potenza del motore di un’automobile, ci fornisce una stima diretta della nostra efficienza cardiorespiratoria. Un’alta efficienza in questo ambito significa che il nostro corpo è in grado di sostenere attività fisiche prolungate e intense, migliorando non solo le nostre prestazioni atletiche ma anche il benessere del cuore. Infatti, un sistema cardiovascolare efficiente può pompare più sangue ad ogni battito, arricchendo i muscoli di ossigeno e nutrimento. Oltre le prestazioni sportive Migliorare la nostra efficienza cardiorespiratoria porta benefici che vanno ben oltre l’aumento delle prestazioni sportive. La ricerca ha dimostrato che un’ottima capacità di utilizzo dell’ossigeno è associata a una minore incidenza di malattie croniche, come il diabete tipo 2, l’ipertensione e certe forme di cancro, e a una ridotta mortalità per tutte le cause. Un obiettivo alla portata di tutti Fortunatamente, l’efficienza cardiorespiratoria non è un valore fisso e inamovibile. Attraverso un impegno regolare in attività fisiche aerobiche, è possibile incrementare notevolmente questa capacità. La chiave sta nell’integrare nella nostra routine esercizi come camminare, correre, andare in bicicletta o nuotare. Suggerimenti per iniziare Raccomando di cominciare con gradualità, particolarmente per chi si riavvicina all’esercizio fisico dopo un periodo di inattività. Un ottimo punto di partenza può essere dedicare un’ora al giorno alla camminata, preferibilmente in spazi aperti, per …

Volti in evoluzione, sua antica sorella la fisiognomica

Volti in evoluzione

Volti in evoluzione Sebbene la frenologia sia oggi considerata una scienza sorpassata, la fisiognomica , sua più antica e popolare sorella, ogni tanto torna di moda. Il termine “fisiognomica” deriva da due vocaboli greci che indicano “natura fisica” e “cognizione”. Questa scienza deduce il carattere di una persona dalle particolarità del suo volto e del suo corpo (volti in evoluzione). Analisi fisiognomica La fronte alta e spaziosa, ad esempio, suggerisce la predominanza del pensiero, mentre labbra grosse e carnose possono essere associate a sincerità e sensualità. Un mento sfuggente potrebbe essere considerato un segno di debolezza. Ogni particolare del viso e ogni atteggiamento del corpo svelano un lato del carattere. La Rinascita della fisiognomica Sebbene la fisiognomica non sia considerata una scienza esatta e sia destinata principalmente agli ustionati gravi, recentemente si è manifestato un interesse crescente in un approccio più drastico: il trapianto facciale. L’operazione, sviluppata dal chirurgo britannico Dr. James Frame presso l’Ospedale St. Andrews di Londra, è attualmente riservata agli ustionati gravi e viene eseguita sotto controllo psichiatrico. Il futuro della fisiognomica Se la fisiognomica dovesse evolversi in una scienza più esatta, potrebbe aprirsi la strada a nuove possibilità, forse estendendosi anche al di fuori dei casi di ustioni gravi. Tuttavia, la questione etica e psicologica rimane al centro del dibattito. Al giorno d’oggi, esiste anche un’alternativa più radicale: il trapianto facciale, che potrebbe cambiare non solo l’aspetto fisico ma anche il cervello sottostante. La fisiognomica, benché antica, continua a suscitare interesse, portando con sé nuove prospettive e sfide.  

dal patricano

Dal Patricano

Dal Patricano Un trionfo di gusto, relax e benessere Nel cuore dell’ eccellenza culinaria, alberghiera e del benessere , sorge “Dal Patricano”, una struttura che trascende la nozione convenzionale di albergo per divenire un santuario di piacere sensoriale. Una fusione armoniosa di ristorante, hotel e spa, questo luogo è un inno all’indimenticabile esperienza del vivere bene. Un’esperienza culinaria incomparabile Al Ristorante “Dal Patricano”, i sapori tradizionali si sposano con l’innovazione. Sedetevi a tavola e lasciatevi catturare dai profumi e dai gusti delle pietanze: dagli antipasti di verdure grigliate, prosciutto di Bassiano e mozzarella di bufala di Amaseno, fino ai primi piatti di pasta fresca fatta in casa. Un paradiso per gli amanti della carne, con una selezione che spazia dalla scottona Nazionale al bisonte Canadese, ogni boccone è una celebrazione del gusto. Vini che raccontano storie La carta dei vini è un viaggio attraverso i vigneti italiani, con un occhio di riguardo alle etichette del Lazio. Ogni vino è accuratamente scelto per complementare e esaltare i sapori dei piatti, creando un connubio perfetto tra cibo e bevanda. Comfort e stile nell’hotel L’ Hotel “Dal Patricano” offre un rifugio di pace e comfort. Ogni camera, con arredi moderni e dotata di ogni comfort necessario, è progettata per assicurare un riposo profondo e rigenerante. L’accesso diretto al giardino dalle camere doppie aggiunge un tocco di serenità, mentre il servizio ristorante assicura un’esperienza culinaria anche al di fuori del ristorante principale. Una SPA per il corpo e l’anima La Spa è un’oasi di relax con piscine circolari e varie postazioni per massaggi. L’esperienza si arricchisce con la biosauna, l’Hammam, le docce emozionali e la crioterapia, offrendo un percorso di benessere completo. La Himalaya Room, con il suo letto d’acqua e pareti di sale Himalayano, è il luogo ideale per concludere il viaggio di rigenerazione. “Dal Patricano” è una destinazione che promette e …

La mia zuppa detox Un rinascita del benessere

La mia zuppa detox

La mia zuppa detox Un rinascita del benessere Inizio dell’anno nuovo significa nuovi propositi e, perché no, un nuovo approccio al benessere. La mia zuppa detox è la soluzione ideale per chi cerca di rigenerarsi dopo le festività, un modo per purificare il corpo senza rinunciare al gusto. Questa ricetta è un omaggio alla natura e alla sua capacità di nutrirci in modo sano ed equilibrato. La zuppa combina ingredienti freschi e ricchi di nutrienti, come il finocchio croccante e il sedano, con la tenerezza della scarola e la cicoria, verdure conosciute per le loro proprietà depurative e rinfrescanti. L’olio extravergine di oliva, con il suo profilo aromatico, lega insieme i sapori, mentre la cipolla e l’aglio aggiungono quel tocco di intensità che rende ogni piatto indimenticabile. Ma il vero segreto di questa zuppa sta nell’uso di semi misti e nocciole tostate. I semi di girasole, lino e sesamo non solo arricchiscono il piatto con una varietà di texture e sapori , ma sono anche una fonte di acidi grassi essenziali e fibre. Le nocciole, poi, con il loro gusto ricco e leggermente tostato, aggiungono una croccantezza sorprendente, rendendo ogni cucchiaiata un’avventura culinaria. Questa zuppa è più di un semplice pasto; è un gesto di cura verso se stessi, un modo per riconnettersi con il proprio corpo e ascoltarne le esigenze. In ogni sorso si cela un messaggio di amore e rispetto per il nostro organismo, un promemoria che “nel cibo trova la medicina per il tuo corpo e per la tua anima”. Perfetta per una cena leggera o come punto di partenza per una giornata all’insegna della salute, la mia zuppa detox è l’emblema di una cucina che nutre corpo e spirito. Un inizio fresco e sano per il nuovo anno Dopo le abbondanti celebrazioni delle festività, è tempo di nutrire il nostro …

gennaio mangiamo sano

Gennaio, mese di rinunce?

Gennaio, mese di rinunce? Assolutamente no! Il primo mese dell’anno ci fa abbandonare gli interminabili pranzi del Natale e le merende a base di frutta secca e panettone, ma d’altro canto le verdure di Gennaio si prestano a deliziose zuppe calde e squisiti piatti gratinati al forno e insieme alla frutta proteggono il nostro sistema immunitario perché ricche di vitamine e sali minerali. Agrumi ricchi di vita La frutta di Gennaio è super-vitaminica! Mandarini, mandaranci, arance, pompelmi con cui fare spremute ci arricchiscono di vitamina C, fibre, zuccheri e di acido citrico che è un ottimo antiossidante. Ma anche i kiwi sono frutti di questo mese ed hanno un concentrato di vitamina C superiore agli agrumi. Tra la frutta di Gennaio troviamo anche mele, pere e frutta secca come i pinoli. Crucifere ricche di salute Per quanto riguarda la verdura, tutta la famiglia delle Crucifere (broccoli, broccoletti, tutti i tipi di cavolo, cavolfiore, cime di rapa, rucola, ravanelli) è un’ottima alleata della nostra salute, poiché queste verdure sono ricche di acqua e fibre e povere di calorie. Hanno, inoltre, potere antiossidante e sono ricche di vitamine e di sali minerali. Le Crucifere sono molto versatili in cucina e si possono mangiare sia crude che cotte, sia in abbinamento a secondi piatti sia come condimenti per la pasta. Altre verdure del mese di Gennaio sono la cicoria, la bietola, la scarola (ottime per le zuppe) e i carciofi che sono ricchi di ferro e fibre. In alternativa ai carciofi abbiamo a disposizione il topinambur, un tubero dal sapore simile a quello del carciofo, povero di calorie e ricco di tantissime sostanze nutritive. In questo periodo troviamo anche i finocchi, che favoriscono la digestione (uniti alle arance con un filo di olio evo rappresentano un piatto veloce ma molto nutriente) e il radicchio, ottimo con il …

I dolori di stomaco come curare

I dolori di stomaco dopo le abbuffate natalizie

Il testo parla dei dolori di stomaco post-abbuffate natalizie e dell’importanza di curarli senza effetti collaterali dannosi. Si evidenzia il progresso dalla pericolosa Atropa belladonna alla cimetidina, ma si avverte contro un uso eccessivo di inibitori di pompa. Come alternativa, si suggeriscono rimedi naturali come malva, melissa, zenzero e liquirizia, che possono contrastare il dolore senza rischi associati ai farmaci convenzionali.