Image
Home Blog Enogastronomia Donne in Cantina “Donato Giangirolami”

Donne in Cantina “Donato Giangirolami”

a cura di Sara Sepahi

Donne in Cantina “Donato Giangirolami”

Ci piace sapere cosa c’è dentro ad un vino: natura, lavoro, amore. E basta”

                                                                                                                      (Donato Giangirolami)

Natura, lavoro e amore, tre sostantivi dal significato non scontato. Esattamente come le tre giovanissime Donne in Cantina dell’Azienda Agricola Biologica Donato Giangirolami: Laura, Federica e Chiara.

Doganella di Ninfa

Le incontriamo a Doganella di Ninfa a ridosso dei favolosi giardini, in un casale ristrutturato circondato dai vigneti.

È una giornata particolarmente calda e ciò che subito colpisce il mio olfatto è l’odore tipico “vulcanico” esaltato dalle temperature tutt’altro che fresche. In queste terre si estendono le viti di Grechetto, Viognier, Sauvignon Blanc, Chardonnay, Malvasia Puntinata e una piccola parte destinata al Nero Buono.

Ad accoglierci alla tenuta ci sono Laura e Federica ma prima ancora arrivano i loro sorrisi  che ci fanno subito sentire a casa.

Ci raccontano la storia dell’azienda iniziata due generazioni fa. Nel 1956 il nonno Dante Giangirolami, pianta 3 ettari di moscato di Terracina e 2 ettari di Bellone, avviando un’attività che all’epoca era diretta principalmente alla vendita delle uve.

La storia dell’azienda però inizia ad evolversi con Donato. Decide di iniziare a vinificare puntando da subito alla qualità.

La vigna e il biologico

L’allevamento a spalliera prende il posto dell’impianto a tendone e la produzione avviene in totale regime biologico nel rispetto pieno della normativa europea. Ma ancora prima il rispetto riconosciuto è quello verso la terra che deve essere nutrita con dedizione. Donato sostiene che “un prodotto di qualità deve essere prima di tutto sano oltre che buono”.

Sempre sotto la guida di Donato, le figlie Laura, Federica e Chiara iniziano presto a lavorare in azienda. Si suddividono i ruoli e continuano la tradizione di famiglia.

Conoscono benissimo la storia del loro territorio che ci raccontano con grande orgoglio.

Sono radici forti, semplici ma ben radicate su valori che nutrono cuore e mente di queste tre incredibili donne. Con la loro estrema solarità, trasmettono pura gioia di vita e gratitudine per ciò che è diventato lavoro.

Estremamente soddisfatte del loro vino non smettono però di avere lo sguardo proiettato nel futuro. Sono consapevoli di un contesto e di un mercato che oggi sta profondamente cambiando.

Nessun dettaglio è lasciato al caso, iniziando dalle loro etichette, ai nomi dei loro vini e soprattutto alle sperimentazioni sulle quali stanno lavorando

Ad oggi le bottiglie prodotte sono circa 100.000, suddivise in 9 etichette, tra bianchi, rossi e un passito.

Ad aprire la nostra degustazione è Nynphe, il loro spumante di Grechetto in purezza, metodo ancestrale. Lo beviamo fuori, in giardino, all’ombra di altissimi alberi di gelso bianco. Il calore della giornata è temperato dal vento che viene dal mare e non appena il calice arriva al naso inizia il racconto di una storia che ora si lascia assaporare e capire.

Mi fermo qui perché i vini di Laura, Federica e Chiara dovete assaggiarli per poter capire la forza di un vino fatto con la semplicità disarmante di chi ha deciso di produrre vino con etica, cuore e competenza.

Dall’essenzialità alla naturalezza, un territorio che da caratteristiche importanti al vino di questa Azienda tutta al femminile…o quasi!

Ciociaria & Cucina Excellence nasce dall’idea di entrare nel mondo eno-gastronomico, di quella tipica realtà ciociara che si contraddistingue, non solo per una cucina fortemente legata al territorio e alla bellezza delle sue terre, ma per tutta quella eccellenza agricola e produttiva di cui tutta l'Italia ne è fiera.
Per questo motivo accompagneremo il lettore alla riscoperta di antichi sapori, sollecitando anche la sua voglia di conoscenza verso cammini storici-culturali, ambientali-escursionistici e enogastronomici. Metteremo in risalto ogni angolo che racchiude la storia di questa antica terra.

Polselli
Image

Altri articoli della categoria Enogastronomia

ara del tufo

Tenuta Ara del Tufo

a cura di della Redazione

È questo il principio che ha ispirato i fondatori quando hanno deciso di unire passione ed impegno per dar vita ...
Premio Mario Sarandrea 2022

Premio Mario Sarandrea 2022

a cura di Alfio Mirone

Il 18 luglio si è svolto il Premio Mario Sarandrea 2022. Il concorso, svoltosi presso il Museo Sarandrea, ha visto ...
ristorante Matertatuta

Il Culto della Metertatuta

a cura di Marco Sargentini

Il Culto della Metertatuta. “L’infinito in sè è piatto e poco interessante. Guardare un cielo notturno è guardare l’infinito: le ...