Image
Home Blog Diario Di Cucina Polentina sottobosco

Polentina sottobosco

a cura di Chef Cristina Todaro

13 Novembre 2023

Polentina sottobosco

Polentina sottobosco – Un inno autunnale alla natura

L’autunno è finalmente giunto, portando con sé i ricordi delle passeggiate nei boschi dei Castelli Romani, terra in cui sono cresciuta. È qui che ho raccolto castagne meravigliose che riportano alla mente l’incanto di quei luoghi. In questa stagione, il sottobosco ci dona una miriade di prelibatezze, e per questa ricetta ho scelto di mettere in primo piano due protagonisti della natura: funghi e castagne, abbinati all’aroma e alla consistenza della zucca, un altro tesoro autunnale che arricchisce le nostre tavole. Il risultato è un piatto vegetariano, senza glutine e incredibilmente gustoso.

Auguro a tutti un buon appetito, e spero che questa ricetta vi porti un po’ di quella felicità naturale.”

‘La natura è piena di infinite ragioni che promuovono la felicità.’ C&C

 

POLENTINA SOTTOBOSCO

Polentina sottobosco - Un inno autunnale alla natura

L'autunno è finalmente giunto, portando con sé i ricordi delle passeggiate nei boschi dei Castelli Romani, terra in cui sono cresciuta. È qui che ho raccolto castagne meravigliose che riportano alla mente l'incanto di quei luoghi. In questa stagione, il sottobosco ci dona una miriade di prelibatezze, e per questa ricetta ho scelto di mettere in primo piano due protagonisti della natura: funghi e castagne, abbinati all'aroma e alla consistenza della zucca, un altro tesoro autunnale che arricchisce le nostre tavole. Il risultato è un piatto vegetariano, senza glutine e incredibilmente gustoso. 'La natura è piena di infinite ragioni che promuovono la felicità.' C&C Auguro a tutti un buon appetito, e spero che questa ricetta vi porti un po' di quella felicità naturale."
Portata Primo piatto
Cucina Antiche ricette, Cucina stagionale, Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 300 g polenta
  • 200 g zucca cotta al forno
  • 4 funghi porcini freschi
  • ½ kg castagne
  • olio extravergine di oliva
  • prezzemolo
  • rosmarino
  • aglio
  • sale
  • pepe

Istruzioni
 

  • Per prima cosa, pulire i funghi rimuovendo la parte terrosa e, con un canovaccio molto umido. Tagliarne una parte a cubetti, mentre i più belli verranno usati per decorare il piatto.
  • Nel frattempo, cuocere le castagne dopo aver inciso la buccia (in forno o in una padella), come se stessimo preparando delle caldarroste. Una volta cotte, eliminare la buccia e tagliarle a piccoli pezzetti, lasciandone tre o quattro intere per la decorazione.
  • In una padella, far scaldare dell'olio con due spicchi d'aglio in camicia. Aggiungere i funghi tagliati a cubetti e farli saltare a fiamma viva per pochi minuti. Condire con un pizzico di sale, pepe e prezzemolo tagliato finemente. Prima di spegnere il fuoco, unire le castagne a pezzetti e mescolare delicatamente.
  • Nella stessa padella in cui hai cucinato i funghi trifolati, far scaldare un po' di olio e cuocere per pochi secondi le fette di funghi porcini che avevi tenuto da parte, utilizzandole come decorazione.
  • Prendere la zucca precedentemente cotta in forno e metterla in un frullatore. Aggiungere un pizzico di sale, pepe, rosmarino ed olio extravergine d'oliva. Frullare fino a ottenere una crema.
  • Utilizzando la quantità d'acqua necessaria, cuocere la polenta seguendo le istruzioni sulla confezione, di solito pochi minuti.
  • Ora siamo pronti per impiattare. Disporre un letto di polenta su ciascun piatto. Sovrapporre il composto di funghi e castagne, quindi guarnire con le fette di funghi porcini precedentemente saltate e una generosa cucchiaiata di crema di zucca.
  • Servire caldo e gustare la polentina sottobosco, un inno autunnale alla natura. Buon appetito!
Keyword castagne, cucina di stagione, polenta
Tried this recipe?Let us know how it was!










Ciociaria & Cucina Excellence nasce dall’idea di entrare nel mondo eno-gastronomico, di quella tipica realtà ciociara che si contraddistingue, non solo per una cucina fortemente legata al territorio e alla bellezza delle sue terre, ma per tutta quella eccellenza agricola e produttiva di cui tutta l'Italia ne è fiera.
Per questo motivo accompagneremo il lettore alla riscoperta di antichi sapori, sollecitando anche la sua voglia di conoscenza verso cammini storici-culturali, ambientali-escursionistici e enogastronomici. Metteremo in risalto ogni angolo che racchiude la storia di questa antica terra.

Altri articoli della categoria Diario Di Cucina

Cappelletti pasquali al ragù

Cappelletti pasquali

Video “Cappelletti pasquali” Nessuna tradizione culinaria in Italia è così ricca di storia e affetto quanto quella della pasta ripiena. ...
Fregnacce in sugo pasta tipica

Fregnacce in sugo di involtini

Video “Fregnacce in sugo di involtini” Durante le festività pasquale, i piatti che portiamo in tavola non sono solo cibo, ...
Secondo piatto di branzino di primavera

Branzino di Primavera

Video “Branzino di Primavera” Questo piatto, simbolo di rinascita e freschezza primaverile, combina sapori delicati e vivaci in un equilibrio ...