Image
Home Blog Eventi Finalmente Arte in provincia di Frosinone

Finalmente Arte in provincia di Frosinone

a cura di Alfio Mirone. Ricercatore di Eccellenze. Appassionato di Storia e Cultura gastronomica

12 Settembre 2023

Finalmente Arte in provincia di Frosinone

In questa rubrica “Speciale Alatri“, ho voluto attribuire un notevole lustro e spazio, riflettendo l’importanza che questo comune riveste per l’intera nostra provincia. Nei mesi scorsi, abbiamo assistito a una serie di eventi che hanno suscitato gioia nell’intera comunità. Ora, avvicinandoci a settembre, desidero focalizzare l’attenzione sulla 34ª Biennale di Alatri, un evento atteso con fervore da appassionati d’arte provenienti da ogni dove. Dedicheremo ampio spazio a questa manifestazione, riconoscendone l’importanza e l’impatto culturale che essa offre.

“Labirinti Possibili”: la 34ª Biennale d’Arte Contemporanea di Alatri

Dal 4 settembre al 15 ottobre 2023, si terrà la 34ª Biennale d’Arte Contemporanea di Alatri, curata da Valeria De Siero e Davide Silvioli, con il tema “Labirinti Possibili“.

Valeria De Siero e Davide Silvioli guidano con maestria e visione artistica l’evento dedicato all’esplorazione dell’arte contemporanea. La loro collaborazione si traduce in un’esperienza espositiva unica, dando vita a un percorso artistico che si sviluppa attraverso opere e concetti diversificati. Attraverso la loro curatela, De Siero e Silvioli offrono al pubblico un’opportunità di immergersi in un mondo di espressione e creatività, arricchendo la Biennale di Alatri con un’interpretazione avvincente e stimolante dell’arte contemporanea.

L’evento prende vita e si sviluppa in diversi spazi, tra cui il Chiostro di S. Francesco e la Chiesa degli Scolopi, oltre a spazi all’aperto nei giardini dell’Acropoli.

L’edizione si caratterizza per la partecipazione di dieci artisti, italiani e internazionali, di varie età e attivi nell’arte contemporanea attraverso diverse forme espressive: pittura, videoarte, performance, scultura e sound art. La mostra, intitolata “Labirinti Possibili“, intende riflettere sulla complessità dell’attualità sociale, rappresentata dal labirinto, simbolo che evoca sia fascino che spaesamento. Questo simbolo si ricollega a un’iconografia medievale rinvenuta ad Alatri, unica al mondo, raffigurante Cristo all’interno di un labirinto.

L’inaugurazione ufficiale è prevista per il 3 settembre alle 17:30 presso il Chiostro di San Francesco, con la presenza di istituzioni e curatori, con il patrocinio del Comune di Alatri e del Consiglio Regionale del Lazio. La mostra si sviluppa in diverse sedi nel centro storico della città, offrendo al pubblico una panoramica sfaccettata dell’arte contemporanea.

La biennale sarà arricchita da eventi collaterali, come visite guidate e incontri tematici, per coinvolgere il pubblico in un’esperienza completa. Il catalogo finale, edito da Gli Ori, racconterà e documenterà l’intero evento.

Tra gli artisti partecipanti, emergono personalità come José Angelino, che crea universi artistici tramite processi fisici innescati dall’artista stesso. Simone Cametti, docente presso la Rome University of Fine Arts, integra azioni concrete nelle sue opere, con un’attenzione particolare alla performance. Paolo Cavinato si focalizza sulla geometria e la prospettiva, mentre Mario Carlo Iusi trae ispirazione dalla luce e dalle teorie sviluppate negli anni. Naomi Maury interrela elementi di diverse origini, creando organismi ibridi tra umano, animale e macchina. Alberto Montorfano si concentra sull’atto grafico, Valentina Palazzari esplora forme naturali e sostenibilità ambientale, e Alberto Timossi realizza installazioni scultoree utilizzando materiali da costruzione.

La Biennale d’Arte Contemporanea di Alatri

Con la sua proposta espositiva diversificata e coinvolgente, si preannuncia come un’occasione di riflessione e confronto culturale. L’arte contemporanea si manifesta attraverso la pluralità di linguaggi e l’interpretazione di un mondo in costante evoluzione, rendendo questa edizione un evento da non perdere.

 

Orari di apertura: da martedì a venerdì 10.00/13.00 – 15.00/18.30; sabato e domenica 9.00/19.00

Contatti: biennaledialatri@gmail.com

Ulteriori informazioni su: www.alatriturismo.it

 

Varietà d’amor’omano

Ma preparatevi per un altro appuntamento, martedì 5 settembre alle h 21 presso il Chiostro di San Francesco, a essere catturati da un evento straordinario che porterà l’anima di Alatri ad ardere di passione. “Varietà d’amor’omano“, curato con maestria da Priscilla Baldini e Fernando Gatta, è pronto a scuotere il palcoscenico e i cuori, trasportandoti in un vortice di spettacolo, teatro e musica che va oltre ogni aspettativa.

L’atmosfera unica e coinvolgente di questo spettacolo ti porterà attraverso una gamma di emozioni profonde, incanalate attraverso poesie e canzoni che celebrano le diverse sfaccettature dell’amore. Dai testi dei grandi maestri romani come G.G. Belli e Trilussa alle melodie intramontabili di Balzani, Califano, Rascel, Baglioni, Germi, Bixio, Magni, Trovajoli, Garinei&Giovannini, sarai avvolto da un’esperienza avvincente che mette in luce le passioni, le gioie e le sfide dell’animo innamorato.

Baldini&Gatta, contribuiscono a rendere il loro spettacolo non solo un complemento di rilievo alla Biennale d’Arte, ma un evento di spettacolo indipendente, capace di incantare gli spettatori con una fusione coinvolgente di tradizione e innovazione.

Per concludere con gusto il nostro viaggio Speciale Alatri, non possiamo fare a meno di menzionare le aziende che quotidianamente arricchiscono questa città con la loro ineguagliabile qualità.

Dopo una piacevole passeggiata nel cuore del borgo, concedetevi il piacere di assaporare il gelato artigianale della Pasticceria Aurora. Qui, l’arte della preparazione artigianale del gelato si fonde con ingredienti naturali di prima qualità, dando vita a prelibatezze che sono autentiche opere d’arte. Non solo dolci, ma anche creazioni salate provenienti dalla panificazione interna, rendendo la Pasticceria Aurora una tappa obbligata per i buongustai più esigenti.

A Tecchiena, D’Arpino Caffè, grazie ai fratelli Marco e Simone, lo hanno trasformato in un paradiso per gli amanti del vino. Qui, l’enologia è un’arte, con una selezione di vini che vi guideranno attraverso un viaggio sensoriale unico. L’entusiasmo e la competenza dei fratelli rendono questa esperienza enologica davvero indimenticabile.

E ora, immergiamoci nel cuore di Alatri e scopriamo un trio di eccellenza. La Fraschetta con cucina ‘A Piazza Regina’, sotto la guida dello Chef Andrea Ricciardi, rappresenta la quintessenza della tradizione culinaria laziale. Con autentiche prelibatezze che solleticano i sensi, questa fraschetta porta avanti una tradizione di gusto che affonda le radici nella cultura enogastronomica regionale.

L’Enoteca Apicius, dei fratelli Roberto e Cristian Di Vico, è un vero paradiso per gli amanti del vino, io stesso l’ho ribattezzata “Sua Maestà l’Enoteca”. La sua selezione di etichette rappresenta una sinfonia di sapori, guidando i visitatori in un viaggio attraverso i terroir vinicoli più affascinanti. Il prossimo capitolo di questa avventura culinaria sarà l’apertura del nuovo ristorante dei fratelli Di Vico, una location che sembra uscita da un racconto delle mille e una notte.

Infine, la Taperia, di Francesco Toti, con la collaborazione dello Chef Simone Fanella, rendono i loro piatti autentici capolavori culinari. Qui, la cucina d’autore si fonde con abbinamenti vino-cibo impeccabili, creando un’esperienza gastronomica che ha conquistato una clientela affezionata nel tempo.

E con questo, giungiamo alla fine di questo speciale dedicato ad Alatri. Dopo 120 giorni di scoperte e avventure insieme, vi ringraziamo per averci seguito e vi invitiamo ad attendere con trepidazione le prossime sorprese che ottobre ci riserverà. Continuate a seguirci per scoprire sempre di più sul fascino ineguagliabile della nostra straordinaria terra.





Ciociaria & Cucina Excellence nasce dall’idea di entrare nel mondo eno-gastronomico, di quella tipica realtà ciociara che si contraddistingue, non solo per una cucina fortemente legata al territorio e alla bellezza delle sue terre, ma per tutta quella eccellenza agricola e produttiva di cui tutta l'Italia ne è fiera.
Per questo motivo accompagneremo il lettore alla riscoperta di antichi sapori, sollecitando anche la sua voglia di conoscenza verso cammini storici-culturali, ambientali-escursionistici e enogastronomici. Metteremo in risalto ogni angolo che racchiude la storia di questa antica terra.

Altri articoli della categoria Eventi

Ferragosto in Ciociaria

Ferragosto in Ciociaria: un’esplosione di eventi da scoprire

a cura di La Redazione

Ferragosto in Ciociaria: un’esplosione di eventi da scoprire Una festività tanto attesa quanto amata, si avvicina con una serie di ...
65ª Sagra del Cesanese

65ª Sagra del Cesanese

a cura di Alfio Mirone

65ª Sagra del Cesanese: un’esperienza enogastronomica tra vino, tradizioni e divertimento Un’antica tradizione che si rinnova Serrone si prepara ad ...
Sapori in campo – Gastronomica gourmet

Sapori in campo – Gastronomica gourmet

a cura di Alfio Mirone - Ricercatore d'Eccellenza

Sapori in campo – Gastronomica gourmet Successo della Serata Degustazione nel Borgo Medievale di Campodimele L’incontro tra le eccellenze enogastronomiche ...