Image
Home Blog Cultura Chi resta

Chi resta

a cura di Alfio Mirone - Raccontatore teatrale

19 Febbraio 2024

Chi resta

Matilde Vigna e il rapporto madre-figlia

Da Raccontatore teatrale, ho avuto il privilegio di attraversare molteplici porte che si aprono su mondi narrativi diversi, vivendo storie che oscillano tra il drammatico e il comico, il reale e l’immaginario. Tuttavia, ogni teatro ha la sua aura unica, una novità che attende di essere scoperta. La mia prima volta al Teatro Biblioteca Quarticciolo, per assistere a Chi Resta, ha rappresentato proprio questo: un’esperienza nuova in un contesto che mi era finora sconosciuto, ma che mi ha accolto con una storia intensamente palpabile e riccamente sfaccettata.

Chi resta al Teatro Quarticciolo

Chi resta al Teatro Quarticciolo

Teatro Biblioteca Quarticciolo

Un teatro, in un quartiere popolare di Roma, che rivedrò nuovamente il 24 marzo per ritrovare uno spettacolo già caro al mio cuore, al quale ho avuto il piacere di assistere numerose volte.

Chi Resta, grazie alla visionaria regia di Anna Zanetti, si dipana come un delicato viaggio attraverso il complicato rapporto madre e figlia. La trama, intricata e profonda, esplora la perdita, il ricordo, e la rielaborazione della memoria con una notevole dose di sensibilità. Il dialogo tra il tangibile dolore della figlia rimasta e l’eterea assenza della madre scomparsa crea un tessuto narrativo di rara empatia e complessità.

Matilde Vigna

La storia si sviluppa intorno alla figura della figlia, interpretata magistralmente da Matilde Vigna, una donna che si trova a navigare il mare tormentato della perdita. La sua è una lotta per ritrovare un senso nella vita dopo la scomparsa della madre, interpretata da Daniela Piperno, un personaggio che, nonostante la sua assenza fisica, permea ogni scena con una presenza sentita e significativa. Il rapporto tra le due, raccontato con dialoghi intensi e momenti di silenzio carichi di significato, diventa un ponte tra il qui e l’aldilà, tra il ricordo e l’oblio.

Il monologo

Il punto culminante dello spettacolo è il monologo finale di Matilde, un momento di straordinaria intensità emotiva che serve come fulcro dell’intera opera. Le sue parole non solo riassumono la tematica dell’assenza e della memoria ma invitano anche a una riflessione più ampia sull’esistenza umana, sul legame indissolubile tra genitori e figli, e sulla capacità di andare avanti nonostante il dolore. Questo monologo, per la sua forza evocativa e la sua profondità, si rivela come il cuore palpitante dell’opera, un momento in cui la narrazione supera la scena per toccare direttamente l’animo dello spettatore.

Chi Resta rappresenta quindi non solo un’esplorazione del lutto e della ricostruzione personale ma anche un’indagine sulla natura stessa dei legami familiari e sulla resilienza dell’essere umano di fronte alle avversità della vita.

Chi resta al Teatro Quarticciolo

Chi resta al Teatro Quarticciolo

La mia prima visita al Teatro Biblioteca Quarticciolo è stata segnata da questa intensa esperienza narrativa, che mi ha lasciato con riflessioni profonde e un’ammirazione rinnovata per la capacità del teatro di esplorare le complessità dell’esistenza umana. Ritornando a casa da questo spettacolo, porto con me non solo la memoria di una bellissima performance ma anche la certezza che il teatro, in tutte le sue forme, rimane uno spazio vitale per la condivisione delle nostre storie più intime e universali.











Ciociaria & Cucina Excellence nasce dall’idea di entrare nel mondo eno-gastronomico, di quella tipica realtà ciociara che si contraddistingue, non solo per una cucina fortemente legata al territorio e alla bellezza delle sue terre, ma per tutta quella eccellenza agricola e produttiva di cui tutta l'Italia ne è fiera.
Per questo motivo accompagneremo il lettore alla riscoperta di antichi sapori, sollecitando anche la sua voglia di conoscenza verso cammini storici-culturali, ambientali-escursionistici e enogastronomici. Metteremo in risalto ogni angolo che racchiude la storia di questa antica terra.

Altri articoli della categoria Cultura

Land Art di Livia Gualtieri

Land Art

a cura di Livia Gualtieri

Questo articolo esplora l’intersezione tra arte e natura attraverso la Land Art, con un focus particolare su un festival in ...
psyche di fausto russo

Il cibo: una scusa per assaporare lentamente il mondo

a cura di Fausto Russo

Il cibo: una scusa per assaporare lentamente il mondo Introduzione In questa prima puntata di Psyche, ci immergiamo in una ...
Musica Parole e Silenzi di Claudio Campadello

Musica Parole e Silenzi

a cura di Alfio Mirone

Musica Parole e Silenzi Nel panorama musicale contemporaneo, raramente si assiste a creazioni che sfidano i confini tradizionali dell’espressione artistica ...