Ferment'Action di Marie Joveneau

Fermentazione, rivoluzione culturale

Fermentazione, rivoluzione culturale Fermentazione, rivoluzione culturale La fermentazione viene spesso definita in modo incompleto, riducendola ad una tecnica senza prendere in considerazione la sua componente immateriale ovvero la sua dimensione culturale. Spesso, infatti, si scorda che questa stessa tecnica di trasformazione e conservazione degli alimenti ha avuto un ruolo cruciale non solo nell’evoluzione e sopravvivenza della specie umana ma anche nel plasmare e mantenere vivi nel tempo i vari patrimoni culturali del mondo. Qualche mese fa (nell’articolo di gennaio), abbiamo guardato alla fermentazione da un punto di vista rivoluzionario, cioè come una tecnica che, pur essendo ancestrale, permette di intraprendere una multi-rivoluzione: nutrizionale, ambientale, organolettica, … e culturale. Nei prossimi numeri, vi invito a guardare la fermentazione da questo punto di vista… un punto di vista sicuramente meno comune e davvero affascinante. Iniziamo il nostro viaggio rispondendo alla seguente domanda: come la fermentazione ha contribuito alla sopravvivenza e all’evoluzione della specie umana? Per rispondere a questa domanda, mi vorrei soffermare in un momento ben preciso della preistoria perché rende evidente l’importanza che abbia avuto la fermentazione su un evento cruciale e talmente importante per la storia dell’Umanità che è stato scelto come punto di svolta tra un’epoca (Paleolitico) e un’altra (Neolitico) ovvero transizione da cacciatori a allevatori, da raccoglitori a coltivatori. Anche se ci sono molti esempi dell’importanza della fermentazione nella storia dell’Umanità, vorrei partire da qui perché molto probabilmente senza la fermentazione il passaggio da cacciatori/raccoglitori a allevatori/agricoltori non sarebbe mai avvenuto. Infatti, passare dal nomadismo alla sedentarietà ha posto l’uomo di fronte a una serie di nuove esigenze e la fermentazione, come tecnica di trasformazione e conservazione degli alimenti già usata all’epoca, gli ha permesso di adattarsi a questa radicale inversione di tendenza, soddisfacendo vari nuovi bisogni che si presentavano. Tra le nuove necessità legate a questo radicale …

Scoprire il mondo della birra di Alessia Mirone

Scoprire il mondo della birra

Scoprire il mondo della birra Un viaggio personale tra aromi e stili Da appassionata di vino e neo sommelier, ho sempre trovato affascinante il mondo delle fermentazioni. La mia passione non si limita solo ai vini, ma si estende anche alle birre artigianali, un universo ricco di storia, tradizione e innovazione. È proprio questa curiosità e voglia di scoprire che mi ha portato a scrivere questo articolo. Voglio condividere con voi, cari lettori, un’introduzione al meraviglioso mondo della birra . Questo non è solo un elenco di stili e caratteristiche, ma un invito a esplorare e a lasciarsi sorprendere dai mille volti di una bevanda che, come il vino, sa raccontare storie uniche e affascinanti. Vi accompagnerò in un viaggio tra aromi e sapori, illustrandovi le peculiarità di alcune delle birre più amate e apprezzate. Spero che questa lettura possa avvicinarvi a un mondo che merita di essere conosciuto e apprezzato tanto quanto quello del vino. Salute! Una questione di fermentazione La birra si distingue principalmente per due grandi famiglie di fermentazione: alta e bassa. Questa distinzione dipende dalla posizione del lievito durante il processo di fermentazione e dalla temperatura a cui avviene. Le birre ad alta fermentazione (Ale) utilizzano lieviti che lavorano a temperature più elevate (fino a 25 gradi) e tendono a galleggiare sulla superficie. Questo metodo, utilizzato per birre come le Saison e le Weiss, conferisce una complessità di aromi e sapori unici. Le birre a bassa fermentazione (Lager), invece, fermentano a temperature più basse (tra 5 e 15 gradi) con lieviti che si depositano sul fondo del tino. Questo processo produce birre pulite e rinfrescanti come le Pilsner e le Helles, adatte a essere gustate tutto l’anno. Viaggio tra gli stili di birra Pilsner Originaria della città ceca di Pilsen, la Pilsner è una birra dorata, limpida e decisamente luppolata. …