Ricerca Avanzata
Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
I tuoi risultati di ricerca

Sarandrea – Liquoreria e Erboristeria

Descrizione

La Storia | Chi Siamo |Fitoterapia | Produzione | Contattaci

Sarandrea – Liquoreria e Erboristeria

Marco Sarandrea Senior e Padre Paolo Sarandrea iniziano a percorrere un lungo cammino fatto di studi e ricerche tramandati a Mario Sarandrea e Bernardo e proseguiti sempre con più passione e tenacia da Marco Sarandrea.

La SARANDREA Marco & C S.r.l. nasce così per onorare l’eredità meravigliosa dei Monti Ernici ove, secondo la leggendaria descrizione del Febronio, tra la valle degli odori e la valle dei fiori esiste “ l’Orto del Centauro Chirone”, maestro di Esculapio e dove la tradizione dello studio e della conoscenza delle virtù terapeutiche delle piante officinali risale al medioevo.
Produciamo antiche e nuove sinergie. Il nostro fornitore principale di materie prime è la natura stessa.
Proponiamo prodotti fitoterapici di alta qualità ottenuti con metodi semplici, sempre attenti alle innovazioni ma guidati dalla luce della fruizione e dell’esperienza Preferiamo, quando è possibile, approvvigionarci direttamente della materia prima, percorrendo, senza fretta, gli antichi sentieri dei Monti Ernici, gli stessi che un tempo percorrevano gli erboristi dei monasteri.
La fitoterapia è un lungo cammino non ancora prossimo alla fine.

 

LIQUORERIA & ERBORISTERIA SARANDREA

Laboratorio di fitopreparazioni, piante officinali
e loro derivati, liquoreria artigianale.

 

Sarandrea LiquoriSarandrea Liquorisarandrea_liquorisarandrea-sambuca

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marco Sarandrea è una figura emblematica non solo per l’azienda, ma per un tutto il territorio.
E’uno dei più autorevoli erboristi e fitopreparatori a livello internazionale.

Museo delle ErbeOltre a collaborare con le Università La Sapienza, Tor Vergata e della Tuscia, è docente di naturopatia nella comunità monastica del Monte Athos in Grecia.
Da oltre 100 anni SARANDREA LIQUORI è un punto di riferimento nell’ambito delle piante officinali utilizzate per la produzione di prodotti fitoterapici e di liquori.
Nasce dopo il primo conflitto mondiale con l’intuizione e gli studi di erbologia di Paolo Sarandrea, che cominciò a produrre elisir; primo fra tutti l’Amaro San Marco, che nasce come rimedio medico e come digestivo, con lo scopo di mettere in risalto le virtù eccezionali delle piante e delle erbe dei Monti Ernici.
Stiamo parlando di un territorio montano che ospita oltre 1400 specie vegetali e che gode da tempi antichissimi di una tradizione erboristica testimoniata dall’antica Farmacia certosina dell’Abbazia di Trisulti.

Nell’antica Certosa continua ancora oggi l’attività liquoristica che da sempre ne ha caratterizzato la laboriosità e l’ingegno. E’ così che la Liquoreria Sarandrea vanta per primo la diffusione a livello internazionale del rinomato e caratteristico liquore SAMBUCA, nato nella Certosa di Trisulti ad opera dei monaci Certosini.
Il fatto che nelle loro mani ci sia la ricetta originale è testimoniato, tra le altre cose, da un antico affresco realizzato alla fine del’700 dal pittore napoletano Giacomo Manco.
Nascono con il tempo tanti altri liquori, amari ed elisir; tanto che nel 1961 fu il nostro Papa Giovanni che autorizzava la Liquoreria Sarandrea come Ditta fornitrice dello Stato Vaticano.

Sarandrea – Liquoreria e Erboristeria – Chi siamo

Oggi sono Marco e sua sorella Alessandra che tengono le redini di questa azienda, rispettando le tradizioni di famiglia e crescendo con il reparto erboristico e fitoterapico per onorare l’eredità meravigliosa dei Monti Ernici.
Oltre al reparto liquoristico, Sarandrea propone prodotti fitoterapici di altissima qualità, ottenuti con procedimenti semplici e naturali.
Marco mi conferma che per tutte le preparazioni “il fornitore principale di materie prime è la natura stessa”.

sarandrea-erbeTutti gli Estratti sono ottenuti dalla Macerazione di piante fresche, raccolte in ambiente naturale protetto ed incontaminato. La filiera è rigorosamente corta e parte dalla selezione del territorio, prediligendo i terreni di natura selvatica, con vegetazione autoctona e assolutamente incontaminata.
Quando è possibile, Marco raccoglie le materie prime personalmente, percorrendo senza fretta gli antichi sentieri dei Monti Ernici, gli stessi sentieri degli erboristi dei monasteri.
Ogni anno i Sarandrea organizzano un Corso Erboristico per diffondere questa cultura antichissima. E’ un corso introduttivo al riconoscimento ed uso delle piante officinali e all’insegnamento di un corretto uso dei rimedi naturali.
Insieme ad altri colleghi, Marco ha curato la realizzazione del Giardino Botanico “Flora Hernica” a Collepardo, ora Oasi protetta WWF.
E’ Presidente dell’Associazione Hortus Hernicus, che ha il fine di promuovere la conoscenza e tutte quelle attività scientifiche, formative, divulgative e didattiche legate all’erboristeria, la botanica e la cultura naturalistica in genere.
L’intervista è stata lunga, bella e affascinante, saluto Marco e Alessandro ringraziando per la premura e la cordialità.

L’approccio alla fitoterapia

L’uso delle piante officinali trae origine da rimedi che l’uomo, sin dalla sua comparsa sul pianeta, casualmente o attraverso l’osservazione dei fenomeni naturali, provava su se stesso fino ad ottenere gli effetti curativi desiderati.
Questo avveniva senza che ci fosse la minima conoscenza sia dei principi attivi che dei meccanismi di azione fisiologica che ora, grazie alla chimica e alla farmacologia, siamo in grado di individuare, classificare e testare clinicamente.
Tornando all’epoca primordiale, era evidente che tutto scaturiva da un ambiente circoscritto da cui l’uomo dipendeva direttamente e senza alcuna possibilità di grossi spostamenti.
Tutte le attività umane si svolgevano nell’ambiente nativo e comunque non molto lontano da esso visto che da solo pochi secoli è stato possibile viaggiare per il globo o importare prodotti esotici o di altri climi.
La regola parte quindi da una specie di rapporto uomo-pianta secondo il quale si dovrebbe preferire, in una fitoterapia moderna, principi attivi di piante dell’ambiente in cui si vive.
Ad esempio, secondo questo principio, come tonico-energetico o antidepressivo, un orientale userà Ginseng, un mediterraneo la Santoreggia (che come testato e provato ha una potente azione sul centro ipofisario ed è quindi ottima nei casi di astenia intellettuale).
Ecco quindi che la Flora Mediterranea entra a far parte delle nostre Linee, costituite da piante più o meno conosciute che, nella maggior parte dei casi, possiedono proprietà equivalenti a piante “estranee” al nostro habitat oggi più largamente usate.

Filiera produttiva

Tutti gli Estratti della Sarandrea sono ottenuti dalla Macerazione di Piante Fresche, raccolte in ambiente naturale protetto ed incontaminato, nel proprio periodo balsamico e poste in soluzione idroalcolica o idrogliceroalcolica immediatamente dopo la raccolta.
Le materie prime vegetali utilizzate, quindi, sono assolutamente fresche, eccezion fatta per le droghe di piante che non esistono nell’ecosistema italiano, e devono pertanto essere reperite in altri continenti, che ovviamente vengono utilizzate essiccate.
La filiera produttiva, rigorosamente corta, parte dalla selezione del territorio di raccolta prediligendo quelli di natura selvatica, con vegetazione esclusivamente autoctona e assolutamente incontaminata. I siti di raccolta vengono selezionati in base alle caratteristiche fondamentali di lontananza da aree industriali,stradali ed anche agricole onde evitare la contaminazione dall’uso di pesticidi da parte delle produzioni intensive.
La natura selvatica delle piante utilizzate garantisce la qualità del Fitocomplesso in quanto derivante da specie cresciute in competizione.

Per maggiori informazioni:

Telefono: 0775.47012
E-mail: info@sarandrea.it
Web: www.sarandrea.it

ID proprietà: 31358

Confronta gli elenchi